Valerio Varesi - Il cineclub del mistero

Passigli Narrativa

 

Martedý 10 dicembre 2002 0re 21.00 - Sala del Paleotto (nella rassegna Paleottonoir 1░ ciclo) - Valerio Varesi presenta "Il cineclub del mistero"

Valerio Varesi Ŕ uno scrittore che fa anche il giornalista con taglio investigativo. Racconta le cose come  il commissario Soneri, che ormai, dopo un paio di romanzi, Ŕ diventato uno di questi appuntamenti che la serialitÓ del giallo ci regala, e si pu˛ benissimo avvicinare a figure riflessive, tormentate e concrete come il commissario De Vincenzi di Augusto de Angelis, il sergente Sarti Antonio di Loriano Macchiavelli o anche il Duca Lamberti di Giorgio Scerbanenco. Gente piena di dubbi, a cui non piace che le cose non quadrino. Per esempio, che ci sia un morto in un piccolo cineclub, deceduto di morte naturale, forse di infarto, che per˛ ha un filamento di cotone attaccato ad un erpes sul labbro, ed Ŕ amico di una donna di cui il marito Ŕ stato ucciso. Cose che alla gente normale non direbbero nulla ma che ad uno come Soneri, o come De Vincenzi, come Sarti, come Lamberti, tolgono il sonno.

Quando i personaggi funzionano Ŕ come se esistessero davvero e si muovessero per volontÓ propria. Per questo, a dare voce ad un personaggio "vero" come il commissario Soneri ci voleva qualcuno che le cose le sapesse (e le sapesse raccontare), come Varesi. D'altra parte, il commissario Soneri  di sÚ dice: <<Uno che fa questo mestiere trova banale ogni finzione>>. Carlo Lucarelli

 

 

Rassegna Stampa