anno 2004 Michele Giuttari
 
Michele Giuttari

Scarabeo

Editrice Rizzoli
 


Chi si aspetta chiarimenti, indiscrezioni ed indizi per risolvere il nodo intricato della storia infinita del Mostro di Firenze, dei suoi sciagurati compagni e degli innominabili finanziatori e mandanti, rimarrà deluso.
Chi si aspetta una storia complessa, piena d'imprevisti e colpi di scena ma condotta dall'intelligente indagine di un professionista, si accomodi pure!
L'autore del libro è Michele Giuttari, un lungo passato da investigatore nella Polizia di Stato e, soprattutto, da Capo della Squadra Mobile di Firenze, dove ha indagato sulle stragi del Mostro, per individuare le responsabilità collettive di un gruppo di criminali.
Il protagonista del romanzo è, invece, Michele Ferrara, funzionario della Mobile di Firenze, dove è ambientata la storia, con qualche puntata veloce nella vicina Bologna.
Ferrara indaga su una serie di delitti apparentemente inaccostabili, non una traccia che li colleghi, nessuna pista da poter seguire. La città è piena di segreti e d'insidie. Uno dopo l'altro, gli omicidi si presentano sempre più crudeli e con un rituale sanguinoso: l'assassino incide sul corpo delle vittime alcune lettere dell'alfabeto. Un codice, certamente, ma incomprensibile.
L'ambiente in cui si sviluppa la storia è quello del commercio clandestino d'opere d'arte. Altri ambigui personaggi della storia sono un sacerdote ed un giornalista americano perseguitati da un passato di violenza. I palazzi del clero sono coinvolto nei delitti del killer e Michele Ferrara scoprirà di essere, oltre che investigatore, l'ultima possibile vittima dell'assassino. Ma perché?
Il personaggio dell'investigatore piace ai lettori. Ferrara è un poliziotto un po' troppo indipendente e poco rispettoso delle procedure. Però, è lucido, lucidissimo nel condurre l'indagine, é un segugio paziente che ricostruisce tutti i tasselli del caso.
E Michele Giuttari lo guarda e lo guida con la stessa perizia investigativa che impiega nelle indagini vere, tanto che alcuni commentatori hanno messo malignamente in relazione la riapertura delle indagini sul Mostro di Firenze ed il lancio "mediatico" del romanzo, sostenuto dalle apparizioni televisive del funzionario di Polizia.
Una cosa è certa: Giuttari é un nuovo protagonista del thriller italiano e la sua creatura, Michele Ferrara, vivrà altre avventure senza respiro.
E allora, chi si aspetta una storia complessa, piena d'imprevisti e colpi di scena ma condotta dall'intelligente indagine di un professionista, si accomodi pure!