Mostra Fotohgrafica

Da sabato 20 gennaio a domenica 4 febbraio 2001 - Banca Popolare Emilia Romagna, Salone della Sede di Bologna via Giacomo Venezian, 5/a

Il libro (edito da Bollati Boringhieri e curato da Clara Gallini e Francesco Faeta) e la mostra fotografica, ripropongono il lavoro dell'antropologo Ernesto de Martino. Dall'inchiesta a Tricarico nel giugno 1952 alla ricerca sul tarantismo nel Salento del 1959, passando attraverso le ricerche del 1956 (il pianto, il canto, la festa), del 1957 (i guaritori e la loro clientela) e del 1959 (il gioco della falce).

Ernesto de Martino, antesignano di quella che oggi si usa definire "antropologia visuale", ha visitato le regioni del Sud accompagnato da grandi fotografi fra i quali, per la qualità e per l'assiduità della collaborazione, spicca Franco Pinna.

 La documentazione fotografica dei viaggi di Ernesto de Martino, che ritrae fenomeni legati alle crisi sociali ed alle culture contadine del Mezzogiorno, è cospicua e questo volume è il primo tentativo di ricomporre in un unica raccolta gli originali negativi dispersi in vari fondi.

 

Rassegna Stampa